Lingua: ITA

Primm&dop

Radio CRC

  • L’Associazione provinciale allevatori di Salerno – presieduta da Giuseppe Morese – presenta questa sera a Capaccio primm e dop: www.primmedop.it. Il progetto nasce dall’esigenza di dover tracciare delle linee guida a tutela di tutti: consumatori, produttori di latte e di Mozzarella di Bufala Campana Dop. Il nome del progetto nasce in dialetto, per rimarcare la tradizione e un legame con il territorio ancestrale. Condiviso dalla maggioranza degli allevatori bufalini salernitani, questo sito internet rappresenta la volontà degli allevatori a perseguire la strada della trasparenza e della legalità. Il sito non è nient’altro che una banca dati sulle produzioni di latte dove ogni allevatore con cadenza al massimo mensile dovrà inserire i dati relativi alla propria azienda e con un apposito link, in totale e massima privacy, deciderà se inviare o meno i dati alle autorità competenti. Il progetto sarà proposto al Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, per rafforzare il sistema di certificazione di provenienza del latte, questo è almeno l’auspicio dei promotori.

    I dati immessi sul sito www.primmedop.it saranno visualizzabili solo dall’allevatore, con un quadro riepilogativo delle sue produzioni, potrà inoltre osservare le statistiche produttive con grafici e l’andamento della lattazione. Il sito www.primmedop.it consentirà alle autorità competenti di promuovere al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali l’attuazione del sistema di controllo come previsto dall’articolo 7 della legge 3 del 4 febbraio 2011, sulla registrazione quotidiana delle produzioni.

    Forse per la prima volta nella storia della nostra Repubblica un gruppo di cittadini, anticipano l’applicazione di una legge e forniscono un supporto ed un valido strumento al Governo per regolamentare una materia così delicata. Gli allevatori Bufalini salernitani – tra loro molto uniti – intendono dimostrare come si può cambiare rispetto ad un passato ricco di errori :” Oggi sventoliamo al mondo la nostra trasparenza. – è scritto nel sito – chi guarda da fuori direbbe “Prima e DOPO” ma noi preferiamo chiamarlo così “PRIMM e DOP” ! “

    Gli allevatori aderenti al progetto “primm&dop” saranno inseriti nella banca dati del portale. Ogni allevatore sarà in possesso di credenziali d’accesso consistenti in una username ed una password con le quali potrà accedere al portale nella sezione “area riservata“ dove avrà la possibilità di inserire il quantitativo giornaliero di latte prodotto e il relativo acquirente. Con tali credenziali potrà inoltre modificare i propri dati identificativi ad esclusione del codice aziendale. Una volta inseriti i quantitativi di latte prodotti e i relativi acquirenti, non sarà più possibile modificarli se non contattando la direzione amministrativa del portale. E’ possibile visionare, senza modificare, i dati inseriti nei mesi precedenti e stamparli. Qualora ci fosse bisogno di segnalare presunti abusi, frodi o qualsiasi altro tipo di irregolarità, il portale mette a disposizione un servizio anonimo di segnalazione che verrà controllato e verificato dalle autorità competenti. Si tratta di un esperimento su basi volontarie, che si spera possa avere un seguito concreto nel processo di certificazione del latte bufalino.

  • Leggi su Radio CRC